Alfakjn logo

Benvenuti nel nostro sito

Alfakjn srl è un’azienda italiana con una visione internazionale che realizza prodotti con una forte connotazione innovativa.
Orari
Lunedì - Venerdì 09:00 - 18:00
Sabato - Domenica Chiuso
Come contattarci

info@alfakjn.com

0131 946470

Lun - Ven 9.00 - 18.00 • Sab - Dom chiuso

Via B. Sassi, 30/32 • 15048 Valenza AL

Su
Radiodermite: da cosa è provocata e quali effetti ha sulla pelle – Alfakjn
fade
4886
post-template-default,single,single-post,postid-4886,single-format-standard,cookies-not-set,mkdf-bmi-calculator-1.0,mkd-core-1.1.1,wellspring child theme-child-ver-1.0.0,wellspring-ver-1.8,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-down-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,mkdf-search-dropdown,mkdf-side-menu-slide-with-content,mkdf-width-470,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Radiodermite: da cosa è provocata e quali effetti ha sulla pelle

Alfakjn / Guarigione delle ferite  / Radiodermite: da cosa è provocata e quali effetti ha sulla pelle

Radiodermite: da cosa è provocata e quali effetti ha sulla pelle

La radiodermite è una patologia cutanea che si presenta quando il soggetto rimane esposto troppo a lungo a radiazioni. In questo senso, può essere associata anche al presidio terapeutico oncologico che prende il nome di radioterapia.

In effetti, la radiodermite è proprio uno degli effetti tossici più comuni di questo tipo di terapia, tanto da colpire ben l’85% dei pazienti, che presentano manifestazioni cutanee variabili dal semplice rash eritematoso moderato sino a vere e proprie ulcere.

In generale, dunque, è possibile asserire che la radiodermite si presenta inizialmente come semplice irritazione cutanea per poi raggiungere, se non trattata adeguatamente, anche stadi molto più severi o addirittura cronici, che possono comportare alterazioni nella pigmentazione della pelle o addirittura necrosi del derma.

La radiodermite può essere classificata secondo diversi gradi di gravità, che dipendono essenzialmente dall’intensità e quantità della dose di radiazioni che ha colpito la pelle. A partire da irritazioni minori, causate da irradiazioni inferiori ai 5,5 gray, si può arrivare a lesioni anche gravi provocate da irradiazioni fino ai 25 gray o addirittura alla distruzione e necrosi della cute quando questo valore viene superato.

Vediamo ora insieme quali sono, più in dettaglio, gli effetti della radiodermite sulla pelle, tenendo conto che, di norma, questa patologia è causata da un sovradosaggio a livello cutaneo di farmaci quali bleomicina, doxorubicina, fluorurabile, idrossiurea, 6-mercaptopurina e metotrexate.

primi sintomi si verificano, inevitabilmente, quando il paziente ha necessità di sottoporsi a sedute di radioterapia. Nell’arco di qualche giorno dal trattamento, la radiodermite può iniziare a manifestarsi – sebbene in taluni casi i suoi effetti potrebbero presentarsi addirittura dopo mesi – con arrossamenti, desquamazioni, secchezza, pruriti e irritazioni cutanee. Anche se di lieve entità, questi sintomi non dovrebbero mai essere sottovalutati, poiché se non trattati adeguatamente possono trasformarsi in vere e proprie lesioni (sotto forma di vescicole sempre più estese e dolenti). Si tratta di manifestazioni che, se ignorate, possono addirittura diventare invalidanti e inficiare notevolmente la qualità della vita del paziente, causando ulcere profonde, fibrosi e persino atrofia cutanea.

Alfakjn - radiodermite - raggi xIn alcuni casi di radiodermite particolarmente severa, può essere necessario intervenire chirurgicamente asportando il tessuto danneggiato per procedere poi con plastiche ricostruttive. Si tratta, in pratica, di un vero e proprio trapianto della cute per risolvere al meglio le aree irreparabilmente lesionate dalla sovraesposizione alle radiazioni.

Infine, vale la pena precisare cosa sia la radiodermite cronica. Questa condizione si presenta quando, anche dopo anni dal trattamento, la pelle continua a presentarsi alterata e il dilatamento capillare è evidente, tanto da provocare cheratosi e, in alcuni gravi casi, persino carcinoma della pelle. Nella fase immediatamente precedente al palesarsi della malattia la pelle presenta piccoli rilievi di colore grigiastro, che andranno asportati chirurgicamente così da evitare per quanto possibile un’ulteriore evoluzione della patologia.

Share
Alfakjn

Alfakjn srl è un'azienda italiana con visione internazionale che realizza prodotti con una forte connotazione innovativa. L'utilizzo di materiali con i più alti standard qualitativi e l’attenzione al design costituiscono l'essenza del nostro “Made in Italy” determinante per il nostro successo sui mercati Europei ed extra europei. Crediamo che la vera innovazione sia quella al servizio della persona, e che debba sempre mirare al miglioramento reale della qualità della vita dei pazienti. La nostra visione risiede nello studio costante di soluzioni innovative che sappiano rispondere in modo proattivo ed efficace alle effettive esigenze dei pazienti, risolvendo specifiche problematiche attraverso collaborazioni multidisciplinari. L’evoluzione costante di Alfakjn deriva dalla nostra curiosità di indagare senza preclusioni e dal nostro consolidato know-how col fine ultimo di trasformare le idee in prodotti concreti. Ogni prodotto firmato Alfakjn è il risultato della nostra assoluta attenzione al paziente.